La pulizia della cantina con detergenti sfusi

 

L'impiego dei detergenti

Prima di iniziare ogni tipo di operazione d'utilizzo, o in caso di manutenzione, è necessario pulire ogni attrezzatura, i vasi vinari, le pareti e i pavimenti della cantina dallo strato sporco che si forma sulle superfici durante le lavorazioni di routine.

Le sostanze che sporcano sono di natura organica, cioè derivano dall'uva o dal vino che quando si depositano formano una pellicola.

Tale pellicola, formata da tartrati, da coloranti, da zuccheri e proteine, diventerà, in seguito,

un veicolo di inquinamenti microbiologici. Per la rimozione di queste sostanze si utilizza una soluzione di detergente alcalino per uso enocologico al 1-10%. Per quanto riguarda la tecnica d'uso, questi prodotti si possono usare in rimontaggio nelle vasche, con l'ausilio di pompe inox e sfere forate che hanno la funzione di distribuire omogeneamente il detergente all'interno dei vari contenitori vinari, oppure si strofina con una scopa la soluzione detergente sulla superficie da pulire.

Dopo aver rimosso lo sporco si deve risciacquare con molta acqua.

L'utilizzo di tali prodotti è vivamente sconsigliato su superfici non idonee come l'alluminio, le vernici sintetiche e altri materiali indicati sulla confezione.

Spesso accade che, con il passare degli anni, sulle superfici si formino delle pellicole biancastre.

Se si vogliono asportare tali pellicole, è sufficiente impiegare una soluzione acida tamponata per uso enologico allo 0,5-1%.

A questo riguardo è raccomandato l'impiego di detergenti acidi tamponati acquistati in negozi di enologia o specializzati per il trattamento delle acque, seguendo con molta attenzione le indicazioni riportate sulla confezione ed eventuali consigli del venditore.


 

La detersione con detergenti alcalini

Se si vogliono eliminare le incrostazioni di tartrato su vasche utilizzate, tramite riciclo, una soluzione di detergente alcalino al 5-10%.

Nel caso in cui, invece, le incrostazioni si siano formate durante la vinificazione sulle tubazioni di gomma, tramogge e pigiatrici usare soluzioni al 5-10% sulle superfici di acciaio inox o di metallo trattate con resine epossidiche.

Per le vernici sintetiche alla nitro o per altri materiali chiedere consiglio alla ditta costruttrice oppure utilizzare detergenti senza sostanze alcaline oppure soluzioni molto diluite allo 0,5-1%.

Se si vogliono rimuovere le incrostazioni che si sono formate durante la vinificazione su presse pneumatiche usare detergenti speciali che non rovinino la membrana in gomma.

Se si vuole rimuovere lo sporco dai pavimenti per prima cosa si deve eliminare la parte parte più grossa e, successivamente, lavare con una soluzione al 2-5%, strofinando il detergente con una scopa in setole di plastica; in seguito sciacquare con acqua prima che la soluzione diventi secca.

Infine, se si vogliono detergere le superfici lavabili ed i muri seguire le modalità descritte per i pavimenti, ma solo se il muro o la superficie sono piastrellati o trattati con resine epossidiche; se si utilizza un'idropulitrice fare moltissima attenzione a non scostare il muro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Informazioni su tappi e chiusure:

Fare il vino è un lavoro di passione e farlo bene assorbe molto tempo. La fase del confezionamento è sicuramente la più importante di tutte e, nella maggioranza dei casi, non le si dà il giusto peso. Difatti è soltanto la buona conservazione che Vi permette di gustare il frutto del vostro lavoro.

Labrenta srl è un’azienda di Breganze (Vicenza), leader nella produzione di chiusure per la conservazione ottimale del vino. Questa azienda è specializzata nella produzione di tappi in sughero (tappi in sughero naturale monopezzo e tappi tecnologici micro agglomerati) , tutti testati con il sistema check cork 5 per contrastare spiacevoli problematiche legate all’odore da tappo (conosciuto come TCA). Il sughero utilizzato proviene perlopiù dal Portogallo e dalla Sardegna. Labrenta srl è specializzata nella produzione dei seguenti tipi di tappi:

  • tappi in plastica adatti a tutte le bottiglie in vetro per vino;

  • tappi a corona di ultima generazione adatti a conservare ottimamente tutti i tipi di vini fermi, vini frizzanti o vini spumante;

  • tappo a corona con guarnizione separabile in plastica, che si può tranquillamente smaltire anche nella raccolta differenziata;

  • tappi sintetici (chiamati anche tappi in silicone) di ultima generazione, utilizzati per tappare vini fermi, vini frizzanti e vini spumanti.

In commercio si possono reperire tutte queste tipologie di tappi nelle più svariate dimensioni, colori e mescole.

Tutti gli articoli prodotti vengono sottoposti a severi test di qualità per verificare la loro efficacia di chiusura immediata e, naturalmente, la loro capacità di conservare a lungo il vino.

Visita per maggiori informazioni i seguenti link:

  • tappi speciali e di design per liquori, distillati olio e aceto: www.dysty.com;

Contattateci per conoscere il rivenditore oppure il distributore più vicino alla vostra città scrivendo a info@labrenta.com.


 


 


 

X

Change language

English English
Italiano Italiano